L’8 maggio, a Trieste, si corre la 21K tra la storia e mare. Atteso il top atleta Eyob Faniel

Trieste, 28 aprile 2022 – Si avvicina l’appuntamento con l’attesa Trieste Spring Run, che ha raccolto l’eredità della storica Bavisela per riportarla ai fasti di un tempo, a partire dall’edizione dello scorso anno, una manifestazione simbolo della città di Trieste e dei suoi dintorni.

L’evento, organizzato dall’Apd Miramar e dall’Asd Trieste Atletica, è stato presentato questa mattina al Circolo della Stampa del capoluogo regionale.

GLI APPUNTAMENTI IN PROGRAMMA DOMENICA 8 MAGGIO: 21K E TRIESTE FAMILY SPRING RUN

Domenica 8 maggio si disputeranno la Trieste21K e la corsa non competitiva, ovvero la Trieste Family Spring Run.

La mezza maratona, con partenza alle 9:30 dalla Piazza di Aurisina, vedrà un parterre di livello internazionale sfidarsi su un tracciato con pochi eguali al mondo, per fascino e bellezze paesaggistiche. I partecipanti percorreranno la Strada Costiera per poi lanciarsi sul lungomare barcolano, raggiungendo le Rive e il traguardo all’altezza di Ponterosso.

La prova Family, dopo anni di assenza a causa della pandemia, ritorna sul suo percorso consolidato. Il serpentone colorato di gente prenderà il via dal Castello di Miramare alle 10, per immergersi sul percorso di 7km, con la compagnia del mare, che li porterà fino all’arrivo di Ponterosso.

TRIESTE SPRING YOUNG e CORSA DEGLI EROI

Giovedì 5 maggio, a partire dalle 10, Piazza Unità sarà invasa dall’energia e dall’entusiasmo di un migliaio di bambini e bambine, protagonisti della Trieste Spring Young, curata da Apd Miramar e ASD Trieste Atletica con il supporto di Fondazione CRTrieste.

Sabato 7 maggio, con il via alle 18, da Ponterosso, sarà la volta della Corsa degli Eroi, organizzato in collaborazione con l’Associazione Vitamina T.

La Corsa degli Eroi è una corsa non competitiva, dove i partecipanti potranno vestirsi o indossare qualsiasi costume o travestimento. Il ricavato delle iscrizioni sarà devoluto al progetto della Trieste Atletica “Atletica Anche Noi”, dedicato alla promozione dell’attività sportiva tra i ragazzi con disabilità intellettivo relazionali.

LE PAROLE DEI RELATORI PRESENTI ALLA CONFERENZA STAMPA DI OGGI  

Nella sala del Circolo della Stampa di Trieste ha aperto il novero degli interventi Pierpaolo RobertiAssessore Regionale alle autonomie locali, funzione pubblica, sicurezza e immigrazione:“Il Friuli Venezia Giulia, e nello specifico Trieste e i suoi dintorni, continuano a proporre in questa primavera eventi di assoluta importanza, sportiva, turistica e sociale. Questa Trieste Spring Run, dove possono cambiare i protagonisti a livello organizzativo, ma rimane il forte radicamento sul territorio, sarà una festa per tutti e dedicata a tutti. Solo il primo passo verso un futuro sempre più ricco di soddisfazioni”.

L’Assessore allo Sport del Comune di Trieste Giorgio Rossi ha rimarcato il lavoro di squadra per portare in città appuntamenti del genere: “Trieste, dopo gli anni difficili della pandemia, si sta velocemente rilanciando come meta fortemente attrattiva a livello internazionale e le manifestazioni sportive stanno svolgendo un importante ruolo. Mi preme sottolineare di questa Trieste Spring Run la qualità tecnica e di palmares degli atleti e atlete che si giocheranno il successo nella mezza maratona”.

Il Presidente dell’Apd Miramar Giampaolo Petrini: “La Trieste Spring Run inizierà giovedì 5 maggio con quasi un migliaio di bambini e bambine pronti a scatenarsi in Piazza Unità. Sia nella Young, sia nelle gare di domenica saranno coinvolti i bambini provenienti dall’Ucraina, che stanno frequentando le nostre scuole, e alcune atlete d’alto livello provenienti sempre dall’Ucraina.

Quest’anno si correrà anche la Family; siamo desiderosi di vedere come risponderà la cittadinanza  Auspichiamo in futuro di coinvolgere sempre più persone provenienti da ogni angolo d’Italia e non solo”.

Il Direttore Tecnico della Trieste Atletica Roberto Furlanic: ”Il percorso è velocissimo, nei prossimi giorni verrà definito l’intero parterre di top runner, quel che è certo è che la stella sarà Eyob Faniele Gebrehiwet, una delle punte di diamante dell’atletica italiana, primatista nazionale della maratona e desideroso di avvicinare a Trieste il fatidico muro dei sessanta minuti”.

Sono intervenute anche le rappresentanti dei due main sponsor della manifestazione, Generali e AcegasApsAmga:

Sonia SiccoMedia Relations and Channel Manegement di Generali: “La Trieste Family Spring Run è un evento sportivo che abbraccia la città di Trieste: non solo sport e partecipazione, ma condivisione e solidarietà. Per questo siamo lieti di collaborare a questo evento che unisce sport, competizione a partecipazione popolare, affinché al messaggio di una vita sana da perseguire anche attraverso lo sport si accompagni quello di un evento positivo, aperto a tutti, sostenibile e solidale”.

Luciana De Moriresponsabile comunicazione e rapporti con gli stakeholders AcegasApsAmga: “Il ritorno della corsa triestina si riconferma green. Grazie al sostegno di AcegasApsAmga, anche quest’anno la manifestazione sarà un evento interamente marchiato ZeroImpactEvent, per valorizzare le importanti azioni realizzate dalla Multiutility, in collaborazione con gli Organizzatori, nel concepire un livello di servizio in grado di ridurre a zero l’impatto ambientale della manifestazione. Esempi concreti di questo grande impegno saranno un servizio dedicato di raccolta differenziata e la valorizzazione dell’acqua di rete, attraverso il posizionamento di erogatori multi rubinetto a servizio dei partecipanti. Eventi sportivi come la Trieste Spring Run sono un’occasione importante per insegnare a vivere la città in modo più sostenibile, con lo sport che può diventare un modello da seguire anche nel proprio quotidiano”.

Il Delegato del Coni Provinciale di Trieste Ernesto Mari e il Vicepresidente della Fidal Provinciale Arturo D’Ascanio all’unisono hanno rimarcato la vivacità sportiva dell’intera regione ed in particolare dell’atletica triestina: “La città e l’atletica in primis, durante la pandemia, hanno dimostrato di non volersi fermare davanti a nulla e di proseguire nei propri ambizioni progetti. Apd Miramar e Asd Trieste Atletica sono l’esempio di come si possono unire le forze per regalare al territorio giornate indimenticabili”.